Quali sono gli indicatori a cui prestare attenzione, per i movimenti dei prezzi dei bitcoin?

Sebbene sia difficile calcolare o indovinare il prezzo di Bitcoin, ci sono alcuni indicatori chiave a cui gli investitori dovrebbero prestare attenzione.

Gli investitori cercano sempre indicatori per comprendere o spiegare il movimento dei prezzi di un bene. Sebbene sia facile collegare una dichiarazione normativa o una legislazione in sospeso al movimento dei prezzi, di solito non fornisce un quadro completo. Alcune azioni sui prezzi si verificano a causa di una coincidenza o di pura fortuna non correlata. Bitcoin ha mostrato un movimento selvaggio quest’anno, passando da $ 20.000 (circa ? 15 lakh) a $ 65.000 (circa ? 48,5 lakh) e poi di nuovo crollando a meno di $ 30.000 (circa ? 22,4 lakh). Renovato.io cryptocurrency Italy ha abbastanza informazioni. La più grande criptovaluta del mondo è ora nuovamente salita sopra i $ 60.000 circa 44,8 lakh).

Nel settore delle criptovalute, è molto difficile calcolare il tempo o indovinare il prezzo, ad esempio, di un Bitcoin. Tuttavia, ci sono alcuni indicatori chiave a cui tutti gli investitori di Bitcoin dovrebbero prestare attenzione. Quali sono questi indicatori?

1. Scambia il saldo

La maggior parte dell’attività di trading avviene su borse centralizzate. La maggior parte dei trader e tutti gli speculatori conservano le proprie monete in borsa per sfruttare le improvvise oscillazioni dei prezzi. La quantità di Bitcoin sugli scambi dà un’indicazione di ciò che pensano i grandi investitori. Ad esempio, Bitcoin ha inondato gli scambi al tasso più veloce della sua storia negli ultimi mesi. Questo esodo di monete indica che Bitcoin è stato trasferito da speculatori a breve termine a detentori a lungo termine che stanno ritirando le monete dagli scambi. Un’inversione di questa tendenza indicherebbe una pressione di vendita a breve termine.

2. Interessi di ricerca di Google

Un modo semplice ma efficace per misurare l’interesse generale per Bitcoin. Di solito, gli investitori nuovi e al dettaglio di solito cercano termini come “Bitcoin” e non i veterani. A volte, un volume di ricerca in sordina può anche indicare che gli investitori istituzionali potrebbero essere dietro a un rally e che i rivenditori potrebbero unirsi una volta che il prezzo ha raggiunto il picco.

3. Tesori Bitcoin

Le aziende che investono in Bitcoin hanno spesso una strategia a lungo termine. Man mano che più aziende si avvicinano alla criptovaluta, il suo utilizzo aumenterebbe. Ciò creerà un effetto domino e aumenterà il valore di Bitcoin come risorsa. In alternativa, se le società iniziassero a liquidare le loro partecipazioni, è probabile che il prezzo crolli. La maggior parte delle aziende che investono in criptovalute sono pubbliche e quindi le loro azioni possono essere facilmente monitorate.

4. Rifornimento attivo

L’offerta attiva di una criptovaluta è anche un indicatore della mentalità “Hodler”. Man mano che l’offerta attiva diminuisce, i possessori di Bitcoin tendono ad accumulare le loro monete, il che riduce ulteriormente la disponibilità della moneta da vendere. Previsioni algorand 2025 è positivo. Nonostante la volatilità di Bitcoin, i possessori di Bitcoin si sono rifiutati di vendere, suggerendo di ritenere che il suo prezzo aumenterà ulteriormente.

5. Azioni normative

Un giro di vite sull’estrazione di Bitcoin da parte della Cina quest’anno ha portato a un forte calo dei suoi prezzi. Inoltre, quando il mese scorso El Salvador ha affrontato il singhiozzo nel lanciare Bitcoin come moneta a corso legale, il suo prezzo è stato brevemente messo sotto pressione. Ma si è ripreso presto e ha continuato a salire. È prudente prestare attenzione ad azioni normative come queste.

Taylor

Leave a Reply

Your email address will not be published.